I Monti di Gerra

Grazie alla sua esposizione a nord, in estate il Gambarogno è una delle regioni più assolate del Ticino. Quando però, passato l'equinozio d'autunno, il sole non riesce più ad innalzarsi sopra l'orizzonte, l'ombra si impadronisce dei piccoli villaggi lacustri e delle folte selve, e l'intera regione cade in un lungo letargo. I primi giorni d'ottobre offrono quindi l'ultima occasione per andare alla scoperta dei caratteristici monti che sovrastano la sponda sinistra del lago.

Le tappe

Gerra - Cheventino - Monti di Gerra - Pianascio - Cheventino - Gerra

Scheda tecnica

Regione: Gambarogno
Altitudine: 908 m
Dislivello: 711 m
Distanza: 11 km
Durata: 1 - 1.5 ore
Tempo non pedalabile: 0 minuti
Periodo: marzo - novembre
Difficoltà tecnica: 2
Difficoltà fisica: 2
Tracciato GPS: scarica

Cartina

Per ulteriori informazioni...

A due ruote dal cielo

Questo itinerario è descritto in modo dettagliato nel libro "A due ruote dal cielo"!

Descrizione

Il percorso prende avvio dal piccolo delta di Gerra Gambarogno. Si segue la strada che sale a tornanti tra numerose ville. A 420 m di quota la strada entra nel bosco e conduce ai Monti di Gerra. Da qui si può ancora salire per qualche minuto lungo una strada forestale che termina nei pressi di uno spiazzo da dove si può ammirare un bel panorama verso il Lago Maggiore e il delta della Maggia.

Monti di Gerra

La discesa inizia in linea retta verso nord, costeggiando i pascoli. Dopo alcuni facili gradini che attraversano una selva castanile, si giunge al maggengo. Qui il sentiero diventa scorrevole, e passa tra alcune belle cascine in sasso attorniate da vigneti ed alberi da frutta.

Monti di Gerra

Nei pressi delle ultime cascine, un cartello escursionistico indica la mulattiera per Gerra. La pendenza è costante ma il fondo è più sconnesso e bisogna procedere con cautela. Si incrocia un paio di volte la strada percorsa in salita e poi, più in basso, bisogna seguirla per qualche decina di metri, fino a ritrovare nuovamente il sentiero, che si catapulta nel bosco presso uno stretto tornante.

Monti di Gerra

Si segue ora un tratto di sentiero più lungo che supera un dislivello di quasi 200 m. Si torna così alla quota 420 m, dove si si esce dal bosco e si ritrova la strada asfaltata. Infine non resta che scendere la strada a ritroso per tornare al punto di partenza.

Ultimi aggiornamenti:

Dunzio

Video

La coloratissima traversata dalla Vallemaggia a Tegna!

Alpe di Trecciura

Video

Una delle discese più spettacolari del Ticino!

Lago Mognola

Video

La discesa dal Lago Mognola lungo l'antico acquedotto in pietra di Canaa!

Corsgèla

Video

Il percorso di Corsgèla, alla scoperta di un mondo nascosto!